Bibbia

… meditando giorno e notte la Parola …. Regola
Chi conosce la divina Parola conosce pienamente anche il significato di ogni creatura. Se tutte le cose, infatti, «sussistono» in Colui che è «prima di tutte le cose» (cfr Col 1,17), allora chi costruisce la propria vita sulla sua Parola edifica veramente in modo solido e duraturo. La Parola di Dio ci spinge a cambiare il nostro concetto di realismo: realista è chi registrato nel Verbo di Dio il fondamento di tutto. Di ciò abbiamo particolarmente bisogno nel nostro tempo, in cui molte cose su cui si fa affidamento per costruire la vita, su cui si è tentati di riporre la propria speranza, rivelano il loro carattere effimero.
L’avere, il piacere e il potere si manifestano prima o poi incapaci di aspirazioni più profonde del cuore dell’uomo. Egli, infatti, per edificare la propria vita ha bisogno di fondamenta solide, che rimangano anche quando le certezze umane vengono meno. In realtà, poiché «per sempre, o Signore, la tua parola è stabile nei cieli» e la fedeltà del Signore dura «di generazione in generazione» (Sal 119,89-90), chi costruisce su questa Parola edifica la casa della propria vita sulla roccia (cfr Mt 7,24).
Che il nostro cuore potrebbe dire ogni giorno a Dio: «Tu sei il mio rifugio e mio scudo: spero nella Tua parola» (Sal 119,114) e come san Pietro avvenirà ogni giorno affidandoci al Signore Gesù: «sulla Tua parola getterò le reti» (Lc 5,5).
(Papa Benedetto XVI “Verbum Domini)                               
 
 

Bibbia nella Chiesa

 
Non ti sembra di abitare – già qui, sulla terra – nel regno dei cieli,
quando si vive tra questi testi, quando li si medita, quando
non si conosce e non si cerca nient’altro?
San Girolamo
Ama la Sacra Scrittura e la saggezza ti amerà;
amala teneramente, ed essa ti custodirà;
onorala e riceverai le sue carezze.
Se preghi, tu parli con lo Sposo; se leggi, è Lui che ti parla

San Girolamo

 

Lectio Divina